Articoli

Search Our Site

Tra le migliaia di rondini, da poco arrivate e tuttora in transito alla Cona, Matteo De Luca ha avuto la fortuna (e lo spirito d’osservazione) di notare anche una rara “Rondine rossiccia”, la cui immagine originale, sempre opera di Matteo, viene qui riprodotta.
Si tratta di una specie assai comune in Africa e nel Mediterraneo meridionale, ma piuttosto rara come nidificante da noi (Friuli – Venezia Giulia), che in volo si distingue spesso per la evidente macchia bianca del groppone, assente nella più abbondante congenere.


rossiccia mdl_rid
Una Rondine rossiccia osservata e fotografata verso metà aprile da Matteo de Luca

Pubblichiamo le foto scattate e gentilmente fornite da Matteo De Luca il 04 gennaio 2013 nelle campagne prossime a Val Cavanata (zona Luseo), che documentano la presenza di una giovane Oca lombardella minore.
La specie, in declino come nidificante a livello europeo, è considerata molto rara per l'Italia in genere, al punto da elencarne le catture e le osservazioni.
E' interessante sottolineare che, nonostante sia assai difficile da identificare sul campo, questa specie viene osservata e documentata ormai con qualche regolarità da diversi anni nell'ambito della Provincia di Gorizia grazie a tre fenomeni congiunti: l'incremento delle oche, quello dei birdwatchers-ornitologi e i progressi della fotografia digitale.


lombardellaminore cavanata_mdl4
Foto M. de Luca

Il 29 gennaio scorso Graziano Panunzio si è nuovamente dedicato all'osservazione delle numerose oche lombardelle che ormai da un paio di mesi imperversano numerose sul territorio.
Secondo gli ultimi conteggi effettuati da Silvano Candotto presso la Riserva Naturale Foce Isonzo lo stormo di lombardelle, Anser albifrons, si aggirerebbe ormai attorno ai 2000 individui, mentre quello di oche grigie, Anser anser, attorno ai 1500 soggetti.

CAVANATALEUCA

Leuca un'altra oca lombardella dal piumaggio chiaro, si tratta di un giovane privo delle barrature scure sul ventre e con poco bianco alla base del becco, foto G. Panunzio

Graziano Panunzio ci ha mandato alcune ottime foto di lombardelle, scattate il 13 gennaio presso Valle Cavanata, nei campi del "Luseo".
Tra i vari soggetti si vede molto chiaramente uno dal piumaggio anomalo, assai chiaro, evidentemente affetto da "isabellismo" o "leucismo".
Il 17 gennaio, sono andato a verificare e, verso le 12.00, "Isabella" era sul posto, assieme a circa 220 lombardelle ed una decina di grigie.

Isabella1 Resized
Oca lombardella dal piumaggio anomalo in Val Cavanata

Achille Cesarano è indubbiamente una persona originale. Istruttore professionale di volo ad Ancona e seguace di Angelo D’Arrigo, ne emula le gesta volando con gli uccelli.
Nell’ambito di una collaborazione con la Stazione Biologica Isola Cona, che cura gli aspetti scientifici, ha avviato quest’anno un’impresa spettacolare: la migrazione guidata di un piccolo stormo di oche dalla: “Cona ad Ancona” e viceversa. 

ANGELO BUTERA1
In volo verso Ancona, foto A. Butera


logo